Vincenzo Costantino Cinasky

Vincenzo Costantino (1964) è conosciuto con il soprannome di Cinasky e ha collaborato con alcune testate giornalistiche underground di letteratura.

Nel 1994, con Vinicio Capossela fa un reading/tributo a John Fante (Accaniti nell’accolita) e un libro a quattro mani In clandestinità (Feltrinelli 2009).

Nel 2010 pubblica la sua prima raccolta poetica: Chi è senza peccato non ha un cazzo da raccontare (Marcos y Marcos, 2010). Dopo aver animato per 5 anni (dal 2001 al 2006) i lunedì notturni dei Milanesi con la banda del Caravanserraglio, esperienza di interazione delle arti e dei mestieri, comincia una lunga attività di recital dal vivo nei luoghi più disparati del paese portando storie, poesie all’insegna della potabilità e della condivisione.