Carlo Bevilacqua

Nato a Palermo nel 1961, fotografo e regista, da circa trent’anni alterna la fotografia alla realizzazione di documentari e videoclip.

Inizia a fotografare a Palermo negli anni Ottanta, si trasferisce quindi a Milano dove ancora collabora con periodici, agenzie di pubblicità e economico nazionale e internazionale senza mai tralasciare però le proprie ricerche personali e autoriali.

Ha diretto e prodotto anche vari documentari tra cui, in collaborazione con Francesco Di Loreto, Little Red Robin Hood, documentario biografico su Robert Wyatt, cantante e batterista dei Soft Machine, con la partecipazione di Elvis Costello, Brian Eno, Phil Manzanera e Nick Mason , e ancora Moira Orfei Amore e Fiori, colorato affresco pop sulla regina del circo, e vari videoclip per artisti come Cristina Donà, Marco Parente e Antonella Ruggiero.

I suoi lavori, fotografici e video, sono stati esposti o proiettati in vari foto e film festival internazionali come Boutographies in Montpellier, Francia, PhotoBiennale di Salonicco Grecia, Fotografia Festival Roma, Indian Vision a Londra, Fotografia Europea Reggio Emilia o ancora al Center for Fine Art Photography Colorado USA .

Il suo lavoro Into The Silence dedicato agli Eremiti del Terzo Millennio, oltre ad essere stato selezionato e incluso in prestigiose rassegne e premi internazionali di fotografia, come il Taylor Wessing Prize alla National Portrait Gallery di Londra o l’International Photography Awards, USA, è stato esposto al Cortona On The Move Festival, al Turin Photo Festival 2012 e al Singapore International Photo Festival.