Viviana Nicodemo

Attrice e fotografa milanese. Dopo gli studi classici, si diploma alla Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, corso attori. Recita per diversi registi (Massimo Navone, Giancarlo Sepe, Nino Mangano, Augusto Zucchi, Sandro Sequi, Nanni Garella, Sofia Pelczer) e in numerose letture poetiche (Dante, Tasso, Dickinson, Rilke, Pavese, Merini, Pagliarani, Mussapi, Cucchi, Loi).

Nel 2007 pubblica il libro Necessità dell’anatomia (Ed. Spirali) con sue fotografie e versi di Milo De Angelis.
Nell’ambito del video legato alla poesia del ‘900, gira Un nome della via (dvd allegato a Colloqui sulla poesia di M. De Angelis – ed. La vita felice 2009) e Cento giorni dopo l’infanzia (2011). Sue installazioni visive sono state utilizzate in spettacoli teatrali e performance.

Nel 2009 realizza la mostra fotografica Via dell’inizio (Palazzo Ducale di Pavullo nel Frignano) a cura di P. Donini e nel 2011 partecipa alla collettiva Castello compreso (Montemale).
Ultimi lavori teatrali Sorelle fatali (da Shakespeare), Lettere ad un guaritore non ferito (di Isabella Vincentini), L’amore di Milano, la contessa Maffei e il suo salotto (2011) e Il lungo respiro del verso, quattro incontri sul poemetto alla Casa della Poesia di Milano (2012). Attualmente lavora alla pubblicazione del suo prossimo libro di fotografie.

E’ del 2017 il docufilm Sulla punta di una matita. E il vero sottotitolo è: Conversazioni con Milo De Angelis.