Giuliano Dottori

Nato in Canada, comincia la sua attività musicale come chitarrista. Debutta come cantautore nel 2007 con l’album “Lucida”, uscito per l’etichetta Ilrenonsidiverte e distribuito da Audioglobe. La rivista Rolling Stone lo definisce come un “esordio toccante”.

Dalla fine del 2007 è anche coinvolto nel progetto Amor Fou, dapprima solo come chitarrista live, poi come membro effettivo della band, insieme ad Alessandro Raina, Leziero Rescigno e Paolo Perego. La band ha pubblicato a maggio 2010, con EMI, l’album “I moralisti”. Il disco si classifica terzo al Premio Tenco nella categoria “Miglior Album 2010” e la band viene invitata ad esibirsi al Teatro Ariston il 10 novembre 2010. Nel 2012 è uscito il terzo e per ora ultimo album della band, “Cento giorni da oggi”, questa volta per Universal.

Il 6 novembre 2009 esce il suo secondo album, “Temporali e Rivoluzioni”. Pubblicato da Via Audio Records e distribuito da Venus, il disco vede la partecipazione nelle vesti di produttore artistico di Giovanni Ferrario, già produttore degli Scisma e chitarrista di Cristina Donà, Morgan, PJ Harvey e John Parish.

Il 23 dicembre 2010 esce, sempre per Via Audio Records, l’EP “Fantasmi”.

Nel 2011 scrive insieme a Thony la canzone “Bum” contenuta nella colonna sonora del film “Tutti i Santi Giorni” di Paolo Virzì.

Nel 2013 insieme allo scrittore Marco Rossari ha ideato “Il diavolo alla porta”, un reading/concerto ispirato all’immaginario, alla vita e alle canzoni di Bob Dylan.

A maggio 2013 è uscito il singolo “Le vite degli altri”, canzone ispirata all’omonimo film, il cui video è stato realizzato invitando amici e fan a riprendere col proprio telefono dalla finestra di casa. Dopo la pubblicazione del secondo singolo “I fiori muoiono quando ci rattrista perderli”, annuncia l’album “L’arte della guerra – Vol. 1”, uscito il 1º aprile 2014 per l’etichetta Musica Distesa fondata dallo stesso cantautore.

Il 7 aprile 2015 è uscito l’album “L’arte della guerra – Vol. 2”, che chiude il concept ispirato a Sun Tzu e vede la partecipazione del cantautore Dimartino nel brano “Fiorire” e del rapper Ghemon nel brano “Il Pavimento del Mattino”.

Dal 2007 è direttore artistico del Festival Musica Distesa, una rassegna di concerti e performance artistiche che si tiene alla fine di giugno a Cupramontana (An) ideata insieme al fratello vignaiolo Corrado Dottori.

Nel 2017 scrive insieme a Niccolò Agliardi la canzone “Luna Vaniglia” per la colonna sonora del film “Nove lune e mezza” di Michela Andreozzi.

A settembre 2017 scrive e realizza le musiche originali del Film “Accolla e il cavallino rosso a Siracusa”, diretto da Paolo Boriani.

Giuliano Dottori è endorser Gibson / Epiphone e Ross Liuteria.