Guido Block

Cantante, bassista e chitarrista tedesco di Düsseldorf, dopo i primi passi nella sua patria con il gruppo Pop/Rock “Network” si trasferisce con il trio Rock tedesco “The Event” nell ’87 prima a Lugano e poi a Milano dove vive anche attualmente. Incide come cantante, chitarista e autore 2 CD con la band “The Event” editi da PDU/EMI (’87- ’89) prodotti da Massimiliano Pani, il figlio della cantante italiana Mina.

Vanta una interminabile lista di collaborazioni in studio e live come cantante, bassista, vocalist, autore, produttore con artisti italiani e internazionali vari, come Papa Winnie, Linda Wesley, Dany Martinez, Maurizio Lauroja, Dario Mollo, Graham Bonnet, Sushy e Cesareo. Ha macinato più di 2000 concerti, date e gigs in giro per il mondo con formazioni di ogni tipo e di ogni genere di musica, cantando e suonando Rock, Blues, Pop, e Jazz.

Dal ’98 si dedica anche all’insegnamento. Prima alla Replay Music School e adesso nel suo studio spera di trasmettere ad altri la sua passione per il canto e la musica in generale e di essere un’utile fonte di di consigli ed esperienze. Dal 2016 diventa anche docente alla PV Music School.

Dal 2002 è proprietario di Lo Studio, uno studio di registrazione situato nel centro di Milano, dove realizza progetti e produzioni discografici e svolge attività didattiche, in particolare come insegnante di canto .

Nel 2014 conosce l’attore, regista, produttore e autore Lorenzo Fusoni, che lo inserisce nel cast di due produzioni musical, Rocky Horror Live e il musical originale Ghostbusters Live. Con lui e Cesareo, chitarrista die Elio e Le Storie Tese, fonde nel 2016 la GuiDaLo, una società di edizioni musicali e produzione teatrale.

Nel 2017 pubblica come “Block” il singolo “I have never loved someone like you”, con un video del videomaker Antonio Capra.

Attualmente  Guido Block svolge le sue attività di cantante, musicista, compositore, autore, produttore e insegnante di canto, con tanti esibizioni dal vivo in vari progetti musicali di tutti i generi, che lo hanno portato nel 2018 anche sul palco del prestigioso Jazz Club  Blue Note a Milano, come cantante/bassista nel progetto Big Bandrix, un ambizioso tributo a Jimi Hendrix, su idea del chitarrista Alex Usai e arrangiamenti e direzione di Pino Jodice per la Verdi Jazz Orchestra.